English French German Spain Italian Dutch Russian Portuguese Japanese Korean Arabic Chinese Simplified

sábado, 20 de abril de 2013

Lettere-. MERCURIO.-. Cartas-. MERCURIO




SOPRA MERCURIO-.
<robermail>

Ciao, Antonio, sono un ammiratore dell’opera di Eugenio Siragusa e mi pare molto interessante questo portale. Ho un dubbio scientifico sull' origine del Pianeta Mercurio, perchè si dice che è nato da una grande emissione di massa incandescente del Sole dovuta alla esplosione del Pianeta Mallona, m successivamente in un commento di Eguenio si dice che è un' asteroide catturato dal Sistema Solare.
Potrebbe chiarirmi questo dubbio?
Tante grazie.
Un saluto.

Caro amico,

è vero quello che dici in relazione a Mercurio, certamente io solo posso darti la spiegazione che ritengo idonea, e che unisce armonicamente entrambi le due spiegazioni, apparentemente, contraddittorie.

Secondo me, il Sole ha emesso una grande quantità di materiale solare, dovuto allo squilibrio prodotto nel Sistema Solare di cui parla il caro Eugenio, ma per raccogliere tutto questo materiale e “ricondurlo”, “riaccumularlo”  per non disperdersi nello spazio, fu portato in un grande corpo, che ha agito come un' ATTRATTORE , ATTRAENDO TUTTA QUESTA QUANTITÀ ENORME DI MATERIALE SOLARE EMESSO, questo corpo era un' Asteroide di dimensioni medio grandi, ed ha  realizzato il lavoro di “raccogliere”, “accumulare” e mantenere compattamente tutto questo materiale solare che,successivamente,  si è raffreddato condensandosi più o meno materialmente.

Se osservi accuratamente i dati di Mercuri, ha un GRANDISSIMO NUCLEO IGNEO-COSMICO, e una Crosta, in relazione a questo Nucleo, molto “magra”. Questo evidenzia la grande taglia del corpo spaziale che fu “ricondotto" da una Scienza difficilmente intendibile”...

Inoltre, il Campo Magnetico che Mercurio sviluppa, è in comparazione alle sue dimensioni, completamente “anomalo”, sempre secondo la scienza degli uomini...
Questo è dovuto, primariamente, al Grande NUCLEO che possiede, e dopo anche alla grande influenza, che per risonanza, produce il SOLE in lui.

Un abbraccio nell' attesa che questa risposta ti possa aiutare a capire l' apparente dicotomia tra le due spiegazione di Euguenio. Senza dubbio, se lui fosse ancora tra di noi, darebbe una spiegazione molto più esatta e coerente che quella che io ti porto.

Un saluto Roberto
21 DICEMBRE 2010

Il Sole emise una gran quantità di materiale solare, dovuto al profondo squilibrio prodotto nel Sistema Solare, ma tutto quel materiale emesso, non era sufficiente, così fu spostato dai Genetisti Cosmici in un grande Corpo Spaziale, per facilitare, per aiutare, il consolidamento di questa Nuova Cellula Cosmica: “Mercurio”.

Inizialmente questo Grande Corpo Spaziale faceva da accumulatore, attrattore, per evitare, anche, la dispersione del materiale emesso. A causa delle tensioni vicine, prodotte dal cambiamento dell’attività magnetica del Sole, questo Corpo fu squarciato, e tutto il materiale raccolto dal Nucleo idrogenale,  fu lanciato fuori dal Padre Sole.
La caratteristiche astrofisiche di Mercurio manifestano chiaramente com'è avvenuta la sua formazione, principalmente il Campo Magnetico.

Le altre Cellule presero orbite intorno al Sole donatore dell’idea Prima Creante, donatore di Vita, di Verità e della Strada Giusta per radunarsi col Creatore.

Le orbite si dilatarono spostandosi notevolmente nello spazio.








SOBRE MERCURIO-.
<robermail.> 
Hola, Antonio, soy un admirador de la obra de Eugenio Siragusa y me parece muy interesante este portal. Tengo una duda científica a cerca del origen del planeta Mercurio, pues en uno de los trabajos se atribuye como origen a la emisión de una gran masa incandescente del Sol debida a la explosión del planeta Mallona, mientras que en una cita de Eugenio dice que es un asteroide capturado por el sistema solar. ¿Podría aclararme esa duda? Muchas gracias.

Un saludo,


Roberto

Querido amigo,

es cierto lo que citas en relación a Mercurio, ciertamente yo solo puedo darte la explicación que yo considero idónea, y que une de una manera armónica ambas explicaciones aparentemente contradictorias.

Según yo, el Sol emitió una gran cantidad de material solar debido al desarreglo producido en el sistema solar al cual alude el querido Eugenio, pero para que todo este material solar fuera "reconducido" fuera "Re-acumulado" y no se dispersara fue transportado un gran cuerpo que actuó como ATRACTOR DE TODA ESTA CANTIDAD INGENTE DE MATERIAL SOLAR EMITIDO, este cuerpo era un Asteroide de dimensiones media-grande, y realizó a tarea de "recoger", "acumular" y mantener compactadamente todo este material solar que después se enfrió condensándose mas o menos materialmente.

Si observas atentamente los datos de Mercurio, tiene un GRANDÍSIMO NÚCLEO ÍGNEO-CÓSMICO, y una corteza en relación a este núcleo es muy "delgada"; esto evidencia el gran tamaño del cuerpo espacial que "fue introducido por una ciencia difícilmente entendible"....
Además el campo magnético que Mercurio desarrolla es en comparación a su tamaño completamente "anormal", siempre según la ciencia de los hombre,..... Esto es debido primeramente al gran NÚCLEO que posee y después a la gran influencia que por resonancia provoca el Sol en él.

Un abrazo esperando que esta respuesta mía te pueda ayudar a entender la aparente dicotomía entre las dos explicaciones de Eugenio. Sin duda, si él estuviese todavía con nosotros, daría una explicación mucho más exacta y coherente que la que yo te aporto.

Un saludo Roberto
21 DICIEMBRE 2010



preguntas, opiniones o críticas en: 
http://www.facebook.com/profile.php?id=100001326303864
o bien
trucos blogger